Tu sei qui

Progetti Educativi

 

 

 

 

 

ALLACCIATE LA CINTURA: pronti…… via….... si parte!

Responsabile di ProgettoMINGRINO CAROLINA

Motivazione del progetto
L’Educazione stradale è un ‘esigenza formativa largamente riconosciuta e l’obbligatorietà di tale insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado viene sancita con l’articolo 230 del D.L.285/1992.E’ importante  fin dalla scuola dell’infanzia interiorizzare i concetti di base , le regole e i comportamenti corretti  da osservare sulle strade che sono fondamentali nel percorso di crescita del bambino, in qualità di futuro cittadino e di utente consapevole e responsabile della sicurezza stradale.

Finalità del Progetto
Le attività legate all’educazione stradale, consentiranno ad ogni bambino di individuare la strada come bene culturale e sociale di cui tutti possono godere, come luogo che presenta dei rischi e dei pericoli, dove la circolazione di persone, auto, bici, moto è regolata da precise norme da rispettare. L’obiettivo chiave cui tale insegnamento mira si concretizza nell’acquisizione progressiva delle conoscenze e delle abilità indispensabili perché  il bambino diventi un cittadino consapevole in grado di tutelare la propria e l’altrui incolumità per l’intero arco della vita. Il progetto di Educazione stradale è dunque  in linea con le otto competenze-chiave  stabilite dal Consiglio dell’Unione europea  nelle raccomandazioni del 18dicembre 2006 che  hanno come orizzonte di riferimento l’apprendimento permanente.

Obiettivi Formativi specifici e trasversali
Obiettivi Formativi Specifici: Conoscere e rispettare le principali regole come pedone; conoscere i principali segnali stradali; sviluppare un atteggiamento di fiducia e di collaborazione con il vigile; conoscere i primi elementi di segnaletica orizzontale e verticale; discriminare gli atteggiamenti idonei da quelli errati in strada.

Obiettivi Formativi Trasversali: Formare una coscienza critica e rispettosa degli altri; sviluppare le capacità senso-percettive; sviluppare una prima matematizzazione della realtà attraverso la percezione di forme geometriche; decodificare e produrre messaggi anche in codici diversi.

Risultati attesi
Il bambino matura maggiore consapevolezza di rischi e pericoli dell’ambiente stradale.

Comprende l’importanza delle regole in strada e nei vari ambienti in cui si opera e impara a muoversi con maggiore destrezza esercitando i propri riflessi.

Acquisisce la dominanza corporea, la lateralità e la coordinazione degli arti maturando una maggiore consapevolezza del proprio corpo e delle proprie capacità di movimento.

Riconosce i più importanti  segni della propria cultura e del territorio.

Percorso didattico (contenuti, attività)
Il  progetto prevede di far acquisire ai bambini capacità cognitive, emotive e psicomotorie attraverso attività ludiche. Su uno sfondo a carattere ludico, dunque, verranno improntate conversazioni, percorsi psicomotori e attività di rielaborazione grafico-manipolative. Nel progetto verranno utilizzate schede didattico-operative, storie racconti, poesie, canzoncine  e  per rendere più concrete le esperienze, verranno effettuate delle uscite didattiche sul territorio. Al termine del progetto, a ciascun bambino verrà consegnata  la patente da un responsabile della polizia locale.

Destinatari
Bambini di 3 - 4 e 5 anni

Scuola dell’Infanzia
Montalto Centro-S. Benedetto - Marri

Periodo
Gennaio – Giugno 2015

Linee metodologiche di intervento (strumenti, materiali, metodi)
Nel progetto verranno utilizzate schede didattico-operative, storie racconti, poesie, canzoncine  e  per rendere più concrete le esperienze, verranno effettuate delle uscite didattiche sul territorio.

Materiale di cartoleria e cancelleria: cartoncini colorati e bianchi, carta da pacchi, carta crespa, carta velina, colori a matita, a cera, pennarelli, tempera, pennelli e colla.

Strutture coinvolte
Il progetto verrà sviluppato in varie aree  o ambienti: in classe, in salone, in giardino, in palestra, con la manifestazione finale nel campetto della villa comunale di Montalto Uffugo centro. 

Risorse professionali coinvolte
n. 12 docenti curricolari più 3 docenti di sostegno

n. 02 personale ATA

eventuale esperto esterno

Monitoraggio
Frequenza dei bambini coinvolti nel progetto, interesse delle attività proposte.

I bambini hanno seguito con costante partecipazione tutte le attività legate al Progetto, hanno manifestato interesse per gli argomenti collegati alla strada e grande entusiasmo nei confronti degli agenti di Polizia Municipale che li  hanno seguiti  facendo loro rispettare regole e segnali stradali.

Verifica e valutazione degli esiti e del processo
La verifica verrà condotta attraverso l’osservazione dei bambini durante lo svolgimento delle attività, tramite le conversazioni libere e guidate e l’osservazione dei loro elaborati. Si partirà da una valutazione diagnostica per comprendere le conoscenze dei bambini, procedendo con quella formativa al fine di monitorare la funzionalità del percorso e si giungerà a quella sommativa per rilevarne  criticità e positività.

Documentazione
Il percorso di Educazione Stradale è stato documentato utilizzando diverse modalità: cartelloni di sintesi, completamento di schede didattico-operative strutturate e semistrutturate, produzione grafico-pittorico-plastica, fotografie.

Proiezione di tutte le attività svolte per la realizzazione del progetto.

Al termine ai bambini di 4 e 5 anni è stata consegnata “LA PATENTE”.

 

 

 

          

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons